Un incendio, di probabile origine dolosa, ha devastato una vasta zona boscosa nei dintorni della frazione San Rustico di Basciano. Il fuoco e' divampato intorno a mezzogiorno vicino gli argini del fiume Vomano e si e' propagato a grande velocita' nella zona circostante.

Il fuoco ha lambito una casa colonica e si avvicinato in maniera pericolosa alla barriera della A24 in comune di Basciano. Il peggio e' stato evitato grazie al tempestivo intervento del N.O.S. (Nucleo Operativo Speciale) della Guardia Forestale, dei Vigili del Fuoco e dei volontari della Protezione civile "Cives" di Teramo e "Gran Sasso" di Mosciano.

Fondamentale anche l'intervento di alcuni cittadini della frazione di San Rustico che hanno collaborato fattivamente con i soccorsi. Sul posto e' intervenuto prontamente anche il sindaco di Basciano Paolo Paolini. L'incendio e' stato domato intorno alle 15, grazie all'intervento di due elicotteri, un canadair, due autobotti e un modulo dei Vigili del Fuoco e diversi mezzi della forestale. La stima provvisoria dei danni e' di 5 ettari di bosco ed un ettaro d'incolto andati a fuoco.

Ma poteva andare molto peggio visto il gran caldo e il vento. Dai primi accertamenti dei Vigili del Fuoco e della Forestale emerge una probabile origine dolosa dell'incendio.