PESCARA. Dopo le intercettazioni di qualche giorno fa, la situazione del sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, si fa sempre più complicata. Alessandrini però non molla:

"Io non mi dimetto. Come il Signore ha la sua croce io ho questa.."

La situazione però non tende a placarsi, tanto che, notizia di oggi, anche Beppe Grillo dal suo blog è intervenuto sulla vicenda. L'intervento di Grillo ha fatto sì che l'hashtag #AlessandriniDimettiti sia diventato di interesse nazionale fino a farlo diventare il Top trend della giornata su Twitter. In altre parole #AlessandriniDimettiti è l'hashtag più usato di oggi.

Dalle intercettazioni emerse vi riportiamo i passaggi più esaustivi che riguardano il sindaco pescarese, il vicesindaco ed un dirigente. 

Dirigente: "Dobbiamo dire un po' di bugie Marco?"
Alessandrini: "sì, sì, direi di sì". 

Vicesindaco: "Abbiamo consentito il bagno a..a...con il mare così inquinato...vabbó..."
"Se riusciamo a metterla [l'ordinanza] vabbè... Vedremo... Che data dargli...vabbè".


Tutto questo mentre molti bambini finivano all'ospedale come da noi riportato nell'articolo Mare inquinato: sfilza di bambini colpiti da gastroenterite, impetigine e bolle dopo il bagno


F.D.T.