La Camera di Commercio candida la città di Pescara come hub per l'intera macroregione adriatica relativamente ad un progetto internazionale con Israele.

Il meeting si e' svolto questa mattina alla presenza dell'ambasciatore d'Israele in Italia, Naor Gilon, Daniele Becci, Presidente dell'Ente Camerale Pescarese, Luciano D'Alfonso, Presidente della Regione Abruzzo e Marco Alessandrini Sindaco di Pescara. 

L'ambasciatore ha ricordato che Israele è un paese altamente specializzato in tecnologia e ricerca scientifica, secondo solo agli Stati Uniti in tema di innovazione, e conta un livello di disoccupazione giovanile bassissimo, numerosi centri di ricerche e sviluppo ed il più alto numero di start up al mondo per persona.

E' la terza  volta che l’ambasciatore Naor Gilon visita la città di Pescara ed è convinto che si possa cooperare in modo efficiente.

Daniele Becci ha detto "Un mercato di piccole dimensioni, quello di Israele ma di grande interesse per le nostre aziende. Il progetto di cooperazione internazionale vede la città di Pescara come hub per un lavoro di rete che punta al superamento del provincialismo e dell'isolamento, nemici numero uno dell'internazionalizzazione". "L'idea e' nata da una richiesta dell’ambasciatore per comporre una delegazione macroregionale adriatica che sensibilizzasse e coinvolgesse il mondo impresa ed il mondo universitario". D'Alfonso ha aggiunto "Ci invoglia ciò che Israele sa fare sull'acqua e sulla geotermica, esempi di successo da cui possiamo solo apprendere.

Marco Alessandrini ha affermato “Siamo di fronte ad occasione privilegiata che sfrutta la posizione centrale di Pescara, e ci consente di confrontarci con una realtà diversa dalla nostra”.