Il 12 marzo 2016 il “Battiato e Alice Tour” farà tappa al Teatro Massimo di Pescara per l’unica data in Abruzzo. Il concerto è organizzato da Alhena Entertainment e Ventidieci.

Biglietti già disponibili online e nei principali punti prevendita sui circuiti Ticketone, Ciaotickets e Bookingshow. 

Franco Battiato e Alice saranno, da febbraio ad aprile 2016, impegnati in un tour che attraverserà l’Italia. Debutto il 13 febbraio al Teatro Comunale di Carpi con un'anteprima per approdare il 7 e l’8 aprile in una doppia data palermitana al Teatro Biondo, il Battiato e Alice Tour lambirà una ventina di città italiane - tra le altre Trieste, Milano, Firenze, Roma, Napoli -, sconfinando il 21 febbraio, in un’esibizione nel prestigioso nuovo centro multiculturale Lac di Lugano.

I due saranno accompagnati dall’Ensemble Symphony Orchestra diretta da Carlo Guaitoli, Ensemble con cui Battiato si è già esibito per un breve tour nel luglio 2015 e che è composto dallo stesso Guaitoli (direzione d’orchestra e pianoforte), Angelo Privitera (tastiere e programmazione), Davide Ferrario e Antonello D’Urso (chitarre e programmazione), Andrea Torresani (basso) e Giordano Colombo ( batteria).

Il concerto sarà diviso in parti diverse ma comunicanti tra loro, verrà a rinnovarsi un’intesa artistica profonda tra due anime affini, nella celebrazione di un legame che è rimasto solido anche quando i rispettivi percorsi non si sono incrociati direttamente. Un viaggio doppio iniziato nel tempo e ora fotografato nelle altezze del divenire. 

Il 1980 è l’anno della loro prima collaborazione, con l’album di Alice Capo Nord e il singolo Il vento caldo dell’estate, un lavoro che avrà prosecuzione nel 1981 nell’album omonimo Alice sfociando subito nella vittoria a Sanremo con Per Elisa

Duetti come Chanson Egocentrique I treni di Tozeur, con la quale si esibiscono all’Eurofestival, seguiranno rispettivamente nel 1982 e nel 1984. 

Nel 1985 Alice dedicherà al repertorio di Battiato l’intero album Gioielli rubati.

Quello di Battiato per Alice nei primi anni ’80 è stato qualcosa che è andato oltre il mero lavoro di produzione e collaborazione, nel senso che il maestro catanese ha colto e valorizzato in quella fase le corde espressive e compositive della cantautrice di Forlì, che poi ha continuato il proprio percorso artistico raggiungendo sempre nuove tappe musicali.

Alice è reduce da Weekend, il suo ultimo album uscito nel 2014, mentre Battiato sta per pubblicare la retrospettiva Le nostre anime, a ripercorrere e rileggere da inediti punti di vista quarant’anni di carriera, non solo musicale, con la versione estesa in cofanetto che affianca a canzoni e brani i suoi film e la trasmissione televisiva “Bitte Keine Reklame”.