Per i commercianti e gli imprenditori che hanno la loro attività in questi quartieri di Pescara, ritenuti particolarmente difficili, la Zfu rappresenta un’utile boccata di ossigeno, grazie agli sgravi fiscali e contributivi previsti. Complessivamente, il Mise finanzierà le Zfu italiane con 30 milioni di euro; la finestra temporale per la presentazione delle domande dovrebbe essere aperta nel mese di maggio. Le informazioni utili saranno reperibili sul sito del Comune di Pescara. Il finanziamento previsto per la città è di 7.428.941 euro, di cui 4.290.065 euro già stanziati in passato e 3.138.876 erogati con la Legge di stabilità del 2016. L’annuncio della Zona Franca Urbana è stato dato ieri dal sindaco di Pescara Marco Alessandrini e dall’assessore alle attività produttive Simona Di Carlo. Il capoluogo adriatico entra così nell’elenco delle 22 città italiane che potranno beneficiare delle risorse stanziate dallo Stato. Le opportunità e le modalità di accesso alle agevolazioni relative alla Zona Franca Urbana saranno illustrate martedì 10 aprile, all’Aurum di Pescara, in un seminario organizzato dal Comune in collaborazione con Anci e ministero dello Sviluppo economico.