Omaggio a Lucio Dalla. La canzone è stata suonata e cantata da 35 artisti abruzzesi come contributo alla manifestazione contro l'installazione di piattaforme di raffinazione petrolifera davanti la costa dei trabocchi in Abruzzo, il parco naturale della costa teatina.