Prometeo


ORE 21:00 APERITIVO E INTRODUZIONE ALLO SPETTACOLO
ORE 22:00 INIZIO SPETTACOLO

INGRESSO GRATUITO (è gradita la prenotazione):
Per prenotare inviare una mail a: lameccanicadelletende@gmail.com

Teatro contemporaneo all'Club Art Andrea De Marinis.
Venerdì 15 maggio verrà messo in scena lo spettacolo "PROMETEO", con regia, adattamento e performance attoriale di Massimiliano D'Aloiso e musica/sound design di Guglielmo Paradisi.
Spettacolo fisico, emotivo e sensoriale, teso al coinvolgimento con lo spettatore, inevitabilmente parte della tragedia, ora per la concezione scenica, libera da confini con il pubblico, ora per il ruolo centrale che l'UOMO ricopre nella vicenda stessa. 


PROMETEO
da “Prometeo Incatenato” di Eschilo 

Performance attoriale di Massimiliano D’Aloiso
Regia e adattamento dal testo originale di M. D’Aloiso Musica e sound design di Guglielmo Paradisi

Lo studio su “Prometeo” mette in scena il peso della solitudine generata non per rivendicare il potere ma per il diritto di critica, portandoci fuori dal mito e segnando un passaggio verso il pensiero libero. Prometeo si sacrifica per il genere umano assurgendo al ruolo di eroe iconoclasta, scomparendo dietro la sua stessa immagine. Lui e? il compromesso di cui l’umanita? necessita, bloccato in una condizione spazio- temporale ciclica. Senza di lui tutto puo? crollare e con lui tutto e? gia? in rovina. Prometeo porta in scena il suo dramma personale: ruba il fuoco per promuovere la liberta? fra gli uomini ma il fuoco stesso lo incatena e sprona l’uomo alla ricerca del potere. Il conflitto tra Prometeo e Zeus (che mai appare, come non appaiono gli altri personaggi della tragedia se non nella vocalita? e nella fisicita? dell’attore) e? solo un pretesto. Anche se libero, Prometeo resta sempre li?. L’azione scenica dell’attore mette in evidenza l’ormai eterno soliloquio di chi opera per un fine che scompare dietro l’ingranaggio della macchina. L’elemento allusivo, le immagini forti, il suono mai didascalico, l’uso della voce ricercato ed evocativo, ottengono un duplice risultato: maggiore attenzione e maggior coinvolgimento dello spettatore in cio? che si svolge sotto i suoi occhi. E? un concetto di teatro basato sulla poesia, sul potere immaginifico della poesia dove l’attore e? solo, drammaturgicamente e drammaticamente solo a rappresentare se stesso per lasciare il segno nella coscienza dello spettatore.

Club Art Andrea De Marinis - Via Caravaggio 105, Pescara