"Florviva" Edizione 2015 al Porto Turistico di Pescara

La Mostra del Fiore nasce a Francavilla al Mare nel 1976, quando un gruppo di produttori locali diede vita alla prima mostra del crisantemo. Alcune edizioni ospitate a Palazzo Sirena e subito la manifestazione si è trasformata in un gradito appuntamento primaverile che nel corso degli anni ha continuato la sua naturale evoluzione. Diverse le sedi in cui hanno avuto luogo le esposizioni florovivaistiche, dalla zona Asterope a valle Anzuca per poi tornare in pieno centro cittadino fino a quando, dal 2001 al 2008, è stata accolta presso le prestigiose sale del Museo Michetti.

Una location importante per una kermesse divenuta un evento culturale di tutto rispetto, che ha intrapreso il suo nuovo corso con la gestione di Remo Matricardi, Presidente A.R.F.A. dal 2001. Da questa data la Mostra del Fiore si è rinnovata, ampliando i propri confini ed aprendo al Concorso Nazionale di Arte Floreale “Fiori ed emozioni”, organizzata dall’European Athenaerum of Floral Art con sede a Bugnara, in provincia dell’Aquila. Il binomio si è subito mostrato vincente, tanto che nel 2002, giunta appena alla sua seconda edizione, la competizione è divenuta a carattere internazionale facendo registrare la partecipazione dei più noti ed apprezzati maestri fioristi. Il concorso è ritenuto uno dei migliori al mondo per l’alto livello qualitativo nonché per la sua assoluta trasparenza.

Insieme all’Ateneo Europeo di Arte Floreale, la Mostra del Fiore a firma del Presidente Matricardi ha messo a segno in questi anni numerosi successi. Basti pensare al Guinnes dei Primati conseguito nel 2002 con la realizzazione di una torre di fiori alta ben 16 metri, o al gemellaggio con il Comune di Genzano, in provincia di Roma, che in una preziosa edizione ha regalato alla kermesse il lavoro certosino dei maestri fioristi dell’Associazione Infiorata. Tra gli ospiti illustri si annoverano altresì i rappresentanti dell’Associazione giapponese “L’albero del Kaki”, giunti a Francavilla al Mare nel 2005 per donare alcune sementi dell’albero di kaki sopravvissuto al bombardamento atomico di Nagasaki, quale messaggio di speranza contro l’atrocità della guerra.

Nel 2009, un'edizione tutta speciale dedicata interamente al generoso e forte popolo dell'Aquila, che il 6 aprile, a poco meno di un mese dall'apertura della Mostra, è stato scosso da un violentissimo sisma che ha distrutto la città: un esempio di solidarietà e generosità, che ha impegnato tutto lo staff della Mostra del Fiore in uno sforzo di essere vicini ai fratelli aquilani in maniera concreta.

Nel 2010 c'è stata l'ultima, grande svolta della manifestazione: grazie all'intuizione della Camera di Commercio di Pescara, interessata a preservare e rilanciare uno dei mercati più importanti della regione, la Mostra del Fiore ha traslocato al Porto Turistico "Marina di Pescara", acquisendo una maggiore centralità nel panorama abruzzese e dando respiro, nella nuova location, ad una kermesse sempre più internazionale. Dal 2011 la sede della manifestazione è stata stabilmente fissata nella città adriatica, all'interno del prestigioso padiglione ex Cofa del Porto Turistico.